Biografia di Desirèe Prada

Sono nata il 27 Febbraio 1982 a Cernusco sul Naviglio (MI) e già da molto piccola era presente in me una buona dote artistica, di famiglia a dire il vero. In molti, sia da parte di madre che di padre, si applicavano con successo in varie arti (chi nella pittura, chi nella musica, chi nella scultura di legno e pietra). A quattro anni la mia passione era ricalcare i contorni delle figure di animali che trovavo nei libri, ho rovinato enciclopedie intere ma è stata una buona “scuola” per imparare a controllare la mano. Ricordo, ogni attività creativa e manuale mi dava già grande gioia. Passarono gli anni delle scuole dell’obbligo e finii quasi per scontato in un liceo artistico sperimentale di Milano. Sperimentale perchè oltre alle materie di disegno e arti applicate, molte ore erano dedicate ad altre materie culturali (Diritto, Chimica, Filosofia, Fisica…) e per me, da sempre curiosa ed interessata ad ogni argomento e materia di questo mondo, è stata più che ottima come scuola. Il passo successivo fu il Politecnico di Milano, dove conseguii laurea breve in Architettura Ambientale. Quindi mi dedicavo sia al disegno libero che a quello tecnico. Cominciai a lavorare subito, presso lo studio di un geometra, il desiderio di indipendenza era forte e cominciai la mia vita da sola nel mondo. Andai avanti diversi anni disegnando o dipingendo solo per piacere personale, ma con qualcosa “dentro” che mi diceva che un giorno avrei fatto qualcosa di poco comune, di diverso e che avrebbe toccato anche altre persone. Strana sensazione che capii diversi anni dopo quando provai la “dimensione gravidanza”, evento di potenza emotiva straordinaria. Sei anni fa infatti, durante la mia prima gravidanza, scoprii per caso l’esistenza del Belly Casting e fu un “colpo di fulmine”: realizzai il primo calco, su me stessa (vedi foto) . Ha un significato estremamente profondo, come meglio spiegato nelle pagine ‘significato’ e in ‘perché farlo’ . Da quel momento in poi misi a disposizione le mie capacità come tramite per immortalare e rendere concrete le emozioni di altre persone, di altre donne. Parallelamente cominciai la realizzazione di calchi di mani e di calchi del pancione “artistici” personali, realizzati su modelle. E in futuro farò molto di più.